Il Viaggio di Milo e Maya

Il viaggio di Milo e Maya

musica di Matteo Franceschini
drammaturgia di Lisa Capaccioli
regia di Annagaia Marchioro
pubblicato da Casa Ricordi di Milano

corsoPittura

TRAMA

È il compleanno di Maya e Milo, il suo migliore amico, decide di organizzarle una festa a sorpresa; è in trepidante attesa perché è segretamente innamorato di lei e ha deciso di confessarle il suo amore, sicuro di far colpo. Finalmente Maya arriva, ma essendo una ragazza “tutto pepe”, non rimane affatto stupita: lei si aspettava di più. È stanca dei soliti pasticcini e palloncini: non vuole esser trattata come una bambina, vorrebbe proprio fare nuove esperienze e non vede l’ora di essere grande per poter viaggiare.  Milo, allora, dopo un attimo di tristezza, inventa per lei un viaggio fantastico: pur restando nella sua cameretta la farà viaggiare per il mondo, realizzando così il suo desiderio.

Ma come farà? grazie al travestimento inventerà personaggi che provengono da paesi lontani che le porteranno in dono dei piatti tipici delle loro tradizioni, facendole assaggiare nuovi sapori. Milo e Maya “viaggeranno” in Africa, Asia e America: ogni tappa del viaggio che Milo propone sarà ricca di storie e usanze che permetteranno a Maya di scoprire i continenti che non ha mai visitato. Il viaggio racchiude in sé anche il percorso di crescita della ragazza: Maya ha dei difetti e, grazie agli incontri che farà, si confronterà con i suoi limiti e li supererà.

Al termine dell’esperienza Maya è molto grata al suo amico, non solo per il viaggio intorno al mondo ma soprattutto per l’affetto che le ha dimostrato, condividendo con lei un viaggio fantastico. Infine Milo trova il coraggio e le confessa il suo amore e Maya lo ricambia! Questo è stato il primo di una serie di viaggi insieme.